Storia

Già gli antichi Romani conoscevano le proprietà curative delle acque di Abano Terme, la più grande stazione termale d’Europa specializzata in fangoterapia.

Il lungo percorso delle nostre acque inizia dai Monti Lessini, nelle Prealpi, dove si infiltra nel sottosuolo e scende fino a una profondità di 3000 metri. Qui aumentano la temperatura di 3°C ogni 100 metri di profondità. Percorrono circa 80 chilometri in un tempo stimato di 25-30 anni, arricchendosi di sali minerali e sgorgano infine nelle nostre fonti a una temperatura di 85°C.

ter

Nel bacino Euganeo Termale queste acque vengono utilizzate per la maturazione del fango, i bagni termali, le cure inalatorie, le piscine e le grotte sudatorie.

Le nostre acque sono classificate ipertermali, ipertoniche e salso-bromo-iodiche.

chimica

Centro Studi Termali Pietro d’Abano

Guarda il video

Comments are closed.